facebook

L’ultima moda di Comprare i like/fan di Facebook è una cazzata, ecco i dati che lo dimostrano!

Capisco, credimi, capisco perfettamente e anch’io mi sono trovato nella stessa situazione: il cliente o il capo ieri si sono svegliati e hanno scoperto che la pagina Facebook gestita dal tuo competitor ha più like di quanti riesci a recuperarne tu e ora vuole superare questo numero, con un budget ridotto… e velocemente!
Ovviamente, non vuoi fare la figura di quello che è riuscito ad attirare solo poche centinaia di “mi piace”, mentre il tuo concorrente ne ha ottenuti migliaia. Così, cedi alla tentazione e, anche se probabilmente sai o senti che è sbagliato, acquisti i like.Non è che li acquisisci, semplicemente li compri. Poche ore dopo, senza nessuno sforzo e con una spesa di pochi dollari hai battuto il tuo competitor e ora puoi anche vantarti di avere più like di lui… caso chiuso.

Dopotutto, è molto facile cedere alla tentazione. Se un paio di anni fa il 90% dello spam che ricevevo era sul Viagra, oggi il folder è pieno di gente che cerca di vendermi like fasulli.

Ebbene sì, sembra che i “mi piace” siano il nuovo Viagra…
Comprare i like ti farà del male!

Non hai idea in quanti modi acquistare like potrà danneggiarti. Eccone alcuni (ma bada bene, sono solo una parte esigua):

• EdgeRank: Facebook si serve dell’engagement generato dalla tua pagina per capire quanto sono interessanti i tuoi contenuti e quanti fan dovrebbero vederli. Avere migliaia di utenti inattivi ti metterà in cattiva luce agli occhi del social network e i tuoi post raggiungeranno un minor numero di persone a livello organico

• Credibilità: oggi gli utenti sono particolarmente intelligenti e non si fanno fregare così facilmente da grandi numeri. Cosa penseranno vedendo che la tua pagina ha 1 milione di fan ma il tuo ultimo post ha ricevuto soltanto 3 “mi piace”? Scommetto che non appariresti poi così affidabile!

• Conoscenza: una delle cose che mi piacciono molto del costruire un buon fan base su Facebook è la notevole quantità di informazioni che ne puoi ricavare. Quanti anni ha il tuo potenziale cliente? Dove vive? Quali altri interessi ha? Tutte queste preziose informazioni a cui puoi accedere verranno meno se deciderai di acquistare una buona parte dei fan

• Advertising: ho perso il conto delle mail ricevute che lamentavano questo aspetto. Dal momento che la tua pagina è infestata da account fake, ogni volta che vorrai migliorare le prestazioni di un post attraverso Facebook Ads, non farai altro che perdere tantissimi soldi, semplicemente perché le tue inserzioni si rivolgeranno a utenti finti. Non c’è modo di filtrarli! Ne parleremo più approfonditamente in seguito… abbiamo fatto alcuni test e la quantità di soldi che sprecheresti è incredibile!

• Tempo: nel momento in cui ti renderai conto del grosso errore fatto nell’acquistare i like, dovrai impiegare una notevole quantità di tempo per ripulire la tua pagina Facebook da tutta questa merda. Ti avverto, non sarà per niente piacevole.

Potresti anche non dare peso alle mie parole, per questo motivo ho voluto interpellare due Social Media Guru, Mari Smith and Emeric Ernoult. Ecco cos’hanno da dire in merito:

Sono *di gran lunga* contraria ad acquistare i fan di Facebook (o i follower di qualsiasi altro social). Si tratta per lo più di account fake e trovo che le aziende che vendono un servizio simile non abbiano un atteggiamento tanto etico. Inoltre, Facebook periodicamente elimina gli account fake e su questo è piuttosto spietato.
Ad ogni modo, anche ammesso che esistano alcuni venditori in buona fede che ti offrono fan reali, chi sono esattamente questi fan? È gente che non ha niente di meglio da fare che firmare un accordo con i venditori e guadagnare così una misera parte per le pagine su cui mettono “mi piace”? O esiste un programma che magicamente “obbliga” gli utenti a mettere il loro like sulle pagine senza che neanche se ne rendano conto? Mmm. Quindi, ti stai creando un pubblico su Facebook fatto di persone che vengono pagate o obbligate a mettere “mi piace” sulla tua pagina. Secondo me non ha alcun senso.

Mari Smith

Comprare fan è come pagare la gente per essere tua amica. Cosa pensi che succederà quando smetterai di pagarli? Se ne andranno dal prossimo disposto a pagarli. Ci sono cose che non puoi comprare, come l’amicizia, la fiducia o il reale interesse in quello che fai. Queste cose te le devi meritare. Quello che rende Facebook Ads superiore al mero comprare i fan è che l’ad fa una proposta, l’utente può decidere se diventare tuo fan o no. C’è una bella differenza. Dal momento che questi ads possono essere targettizzati in modo dettagliato (come per i visitatori del tuo sito web), chi sceglie di diventare fan è centomila volte più propenso ad interagire con te.

Emeric Ernoult

Ma ho veramente bisogno di una pagina Facebook e dei like?

No. E puoi considerarla come una risposta veramente onesta che ti viene data dal CEO di un’azienda che vende uno strumento di ottimizzazione per Facebook Ads!

La verità è che Facebook è un canale di marketing e può risultare estremamente efficace. Ma, come per qualsiasi altra strategia di marketing, necessita di tempo e impegno.

Avere una pagina Facebook senza implementare, però, una strategia social e di contenuto che ti consenta di acquisire nuovi clienti per il tuo business, è inutile. Ancora peggio, è una perdita di tempo. È un po’ come stampare volantini e poi non distribuirli.

Ad ogni modo, se consideri che questo canale di marketing può arrivare a raggiungere 1.35 miliardi di utenti, allora sì, hai proprio bisogno di una pagina Facebook, di like, di una strategia per interagire con i fan e per convertirli.

Mi spiace, ma te lo devo dire. Siamo nel 2014, il che vuol dire che la lotta per essere visibili nel news feed è dura. Creare una pagina, acquistare 5000 fan da un paese sconosciuto e postare una volta al mese un link sulla tua pagina non la si può considerare una strategia. È solo uno spreco di tempo e denaro.

Non voglio approfondire più di tanto il motivo per cui i like hanno ancora una certa importanza (non a livello di numero, ma come modo per raggiungere i clienti), ma se ti va di saperne di più su questo argomento puoi leggere l’articolo che abbiamo scritto di recente su come ottenere like su Facebook.

Ok, compriamo i like di Facebook

I nostri fedeli lettori lo sanno già, non ci piace fare affermazioni che non siano supportate da dati.

Ti abbiamo detto che comprare i like di Facebook è una totale perdita di tempo e denaro e vogliamo dimostrartelo, così abbiamo fatto un piccolo esperimento.

Abbiamo creato 3 pagine Facebook mettendo loro praticamente lo stesso nome e le abbiamo gestite per un mese pubblicando contenuti coinvolgenti. Per lo scopo dell’esperimento, avevamo bisogno di qualcosa che favorisse un buon engagement e che fosse misurabile anche su numeri non tanto grandi. Indovinate cosa abbiamo scelto?

 

Gatti, ovviamente. Puoi amarli o odiarli, ma non puoi ignorare un gatto buffo sul tuo news feed. Sono i re dei meme su internet e sono qualcosa con cui puoi interagire a prescindere dal paese in cui vivi o dalla lingua che parli.

Così, abbiamo impostato le seguenti pagine:

• Meow Cats – Like ottenuti tramite Facebook Advertising

• Meeow Cats – Like comprati online dal venditore n.1

• Meeeow Cats – Like comprati online dal venditore n.2

Non pubblicheremo il nome dei due venditori perché non vogliamo dar loro alcun tipo di visibilità gratuita. Ad ogni modo, sarò contento di fornirti i nomi se sei interessato ad approfondire la questione, basta che mi scrivi due righe nella nostra form di contatto.

In tutte e 3 le pagine abbiamo pubblicato lo stesso contenuto alla stessa ora. Sfortunatamente, il venditore n.2 è stato lentissimo nel consegnare i like, quindi i suoi utenti hanno visto solo 135 post rispetto ai 164 delle altre 2 pagine.

I due venditori sono stati selezionati cercando “Comprare i like di Facebook” su Google e scegliendo i primi due fornitori. Scegliamo di acquistare 500 like provenienti da qualsiasi parte del mondo.

Per la campagna Facebook Advertising abbiamo puntato a 20 Paesi con economie e culture differenti e ci siamo rivolti a persone interessate ai gatti. N.B. quando promuovi qualcosa per ottenere più like, vuoi che quei like provengano da persone realmente interessate al tuo prodotto/brand/settore.

Il periodo preso in considerazione va dall’inizio di ottobre alla prima settimana di novembre.

La cruda verità sul comprare i like di Facebook

Credo che la differenza tra la pagina che si è servita di Facebook Ads e le altre due per le quali invece abbiamo acquistato i like sia così netta che non c’è neanche bisogno di leggere i dati della nostra analisi. Ti basta dare un’occhiata a queste 3 pagine su Facebook per notare subito la differenza! Una è animata da like, commenti e condivisioni per ogni post, le altre due hanno più o meno l’aspetto di una ghost town. Cominciamo col verificare quello che abbiamo ottenuto in cambio dei nostri soldi: i like.

La campagna Facebook Ads è stata portata avanti per un giorno e ha generato 748 like. Il venditore n.1 ha portato 858 like, molto più dei 500 che abbiamo acquistato. Il venditore n.2, invece, ha portato solo 595 like, ma sempre di più dei 500 per cui abbiamo pagato. In termini di costo per like sulla pagina, il venditore n.1 vince su tutti con 858 like per appena 11$, il che vuol dire 0.01$ per ogni nuovo like! Il venditore n.2, invece, non ha avuto una performance così buona (0.09$) e di fatto è risultata più costosa di quella di Facebook Ads (0.08$).

A essere onesti, abbiamo promosso Gatti, un successo abbastanza facile da raggiungere per qualsiasi marketer. Se avessimo dovuto promuovere una pagina più business oriented, Facebook Ads si sarebbe rivelato molto più costoso di 0.08$ per like, mentre il costo per il venditore n.1 e il venditore n.2 sarebbe stato lo stesso.

Ma lo abbiamo detto tante volte… chi se ne frega dei like? A noi interessano gli utenti coinvolti che possono nel concreto diventare clienti. Non c’era dubbio che gli spacciatori di like del mercato nero sarebbero stati più economici in termini di puro costo per like. Ma… com’era la qualità del loro prodotto? Quei fan hanno interagito? Erano veramente interessati al contenuto della nostra pagina Facebook?

Come avevamo già indovinato, queste aziende stanno vendendo a tutti gli effetti merda.

I post della nostra pagina con utenti provenienti da Facebook Ads sono stati visti in media da 229 utenti. Hanno anche generato, in media, 26 like a post, 2.8 condivisioni e 1 commento. Le due pagine “Compra like” hanno avuto una performance

decisamente inferiore. Nessuna delle due è riuscita di fatto ad ottenere 1 like a post in media…

come possono non piacerti i gattini????

Una ha registrato 0 commenti totali, l’altra 0 condivisioni totali. I numeri totali rendono il divario ancora più evidente: 4.243 like sui post della pagina con fan reali, 19 e 73 like per le altre due pagine. Inizi a capire perché odio così tanto i venditori di like? Dai un’occhiata ai post più popolari nelle 3 pagine:

È l’ABC di ogni truffa. Loro cercano qualcuno che vuole qualcosa (i like) per niente (ossia, con il minimo sforzo). E loro gli danno niente (0 engagement) in cambio di qualcosa.

Se sei un tipo che se ne intende di dati o se pensi che stiamo manipolando i dati per far apparire Facebook Ads più attraente, sarai felice di sbattere tu stesso la testa su di essi, li abbiamo resi infatti pubblici e disponibili per tutti. Puoi trovare l’intero report di Facebook per tutte e 3 le pagine qui: Google Docs.

Un inaspettato colpo di scena nel nostro esperimento!

Perché Facebook non fa niente in merito?

Questa è la vera domanda che molti utenti mi rivolgono. Perché Facebook chiude entrambi gli occhi e non inasprisce i controlli su tutti questi individui che vendono account fake, like, clic, ecc.? Non ho una risposta soddisfacente per questa domanda. Ho sempre ritenuto che Facebook abbia altre priorità rispetto ad occuparsi di questi individui. Facebook è una piattaforma relativamente nuova se paragonata a Google. Quindi, ha ancora qualcosa da migliorare e correggere, ma complessivamente il mio punto di vista è sempre stato questo: “Fino a quando, attenendoti alle regole, puoi avere un buon ROI, Facebook è per te un buon canale di marketing.”

Questa è stata la mia risposta finora. Proprio mentre scrivevo questo post, è arrivata improvvisamente nella mia casella di posta una notizia dell’ultim’ora. Non da Facebook, ma da una delle due aziende dalle quali avevo acquistato i like. Il povero venditore n.2 mi ha inviato questa e-mail:

[Ciao … cliente,
come avrai visto dal nostro sito web (o dalla mancanza di questo), … ha chiuso battenti. Questo è dovuto ad una lettera di diffida da parte di Facebook sulla vendita di like. Nonostante vendere like non sia illegale, Facebook non gradisce il sito e noi non siamo in grado di fronteggiare i suoi avvocati.
Sfortunatamente, questo significa che tutti gli ordini futuri attraverso il sito non avranno luogo.
Ad ogni modo, tutti gli ordini in corso saranno soddisfatti e garantiti come promesso, e i nostri indirizzi email (support@…, sales@…, e tutti gli indirizzi email della nostra azienda) saranno mantenuti attivi fino a quando tutti gli ordini in corso non saranno completati.
Per favore, non allarmarti e non pensare che siamo scappati; siamo ancora qui.
Puoi contattarci direttamente se hai domande, commenti o dubbi su un ordine in corso.
Grazie per la collaborazione.
Cordialmente,
Il team di …]

Sembra che Facebook abbia deciso che è ora di occuparsi di questi spacciatori di like e di mettere fine al loro gioco. Facebook sta inviando lettere di diffida a queste aziende e puoi scommetterci che la maggior parte di queste preferirà chiudere o continuare a lavorare con Twitter, YouTube, ecc. piuttosto che affrontare Facebook in tribunale.

L’inasprimento dei controlli da parte di Facebook su questa pratica è una notizia meravigliosa per ogni marketer che si rispetti intento ad implementare una social media strategy a lungo termine. Finalmente!

Se tutto va bene, il prossimo step sarà scovare tutti gli account fake usati da queste aziende e chiuderli. Sarà un grande sollievo per tutti quelli che hanno compreso quanto è stato dannoso per la loro pagina comprare i fan. E sarà anche una punizione giustamente meritata per chi si vanta di avere milioni di like sulla propria pagina (con un engagement pari a 0).

Quindi comprerai i like di Facebook?

Abbiamo veramente speso tanto tempo su questo post e spero che il nostro piccolo esperimento sia stato utile nel dissuaderti dall’acquistare i like di Facebook. Tutte quelle garanzie del tipo “utenti reali 100%” sono solo merda.

Sfortunatamente, la maggior parte delle aziende ti invia like da utenti con impostazioni sulla privacy ben definite (che sorpresa, eh?), quindi non siamo stati in grado di analizzare gli utenti dei like per individuare schemi riconoscibili. Ma non ha importanza se siano utenti reali o fake. Di sicuro non sono interessati al tuo prodotto, quindi perché mai dovresti volerli sulla tua pagina? Ancora peggio, se si tratta di bot, un giorno chi ti ha venduto tutti questi like potrebbe anche usarli contro di te e con il semplice clic su un bottone riempire il tuo news feed di spam con link ad altre pagine o siti web.

Ci sono diversi modi validi attraverso cui puoi ottenere più like. In un post precedente, abbiamo discusso 5 modi per ottenerli attraverso Facebook Ads, perché solitamente è un modo molto veloce e mirato. Ma non è l’unico! Ci sono centinaia di altre strategie di marketing che puoi adottare per ottenere like di Facebook senza spendere un centesimo!

Non comprarli da spammer e truffatori. Mai, mai e poi mai! Hai qualcosa da aggiungere a questa storia? Hai già comprato like in passato? Fammi sapere nei commenti!
Autore: Massimo Chieruzzi.
Traduzione a cura di Gilda Pellegrino.

Commenti

Commenti