caponata-Napoletana

La cucina stabiese: La caponata

Chi conosce Castellammare di Stabia  sa che uno dei luoghi simbolo della città sono i chioschi del quartiere “Acqua della Madonna”. I chioschi, aperti nel periodo estivo, servono stuzzicherie e specialità locali che fanno da contorno all’assaggio delle acque che sgorgano fresche e limpide dalle vicine sorgenti dell’Acqua Acidula e della Madonna.Una delle specialità più gustose è la Caponata stabiese, piatto semplice da preparare che racchiude i sapori e gli odori della terra di Stabia.

Ingredienti per una persona:

Una “chianetta” (fresella circolare di grano duro)
un pomodoro tondo per l’insalata
quattro olive verdi
un’acciuga salata
una manciata di melanzane a funghetti sott’olio
un pizzico di sale
un pizzico di origano
olio extra vergine di oliva quanto basta

Preparazione:

( tempo: circa 10 minuti    –    difficoltà:  * )

La preparazione di questo gustoso piatto è estremamente semplice, l’unica accortezza che si deve prestare è quella di mettere gli ingredienti nell’ordine esatto. Prendete la “chianetta” e bagnatela leggermente in acqua fresca (fate attenzione a non bagnarla troppo, la fresella deve ammorbidirsi appena, appena!) disponetela poi in un piatto piano. Tagliate il pomodoro a fette circolari non troppo spesse, disponete le fette (circa quattro) sulla “chianetta” e salatele leggermente. Aggiungete alcune melanzane sott’olio, le quattro olive verdi e l’acciuga salata tagliata in quattro parti. Condite il tutto con una spolverata di origano e un filo d’olio extra vergine. 

FONTE:http://www.liberoricercatore.it/caponata-stabiese/

LIBERO RICERCATORE  è Il portale informativo di Castellammare di Stabia: Storia, Cultura, Natura e Tradizioni Stabiesi

Commenti

Commenti