received_10208982592107014

 Volley –  Gennaio: bilancio positivo in casa Volleyball Stabia

 Volley –  Gennaio: bilancio positivo in casa Volleyball Stabia

 

C’è chi dice che l’anno bisestile non porti bene. Per quanto non si voglia essere scaramantici dobbiamo però rendere atto del fatto che il 2016 non è iniziato in maniera eccellente per la serie D maschile della Volleyball Stabia. In due partite dove il fiato si è speso sia in campo che sugli spalti i ragazzi della Pi&A Elevatori Stabia hanno abbandonato ben  4 punti e – solo per il momento- la vetta.

 

Il match in quel del PalaStadera contro lo Strike Bosco ha regalato emozioni forti chiudendosi al tie- break e con un quinto set da cardiopalma trascinandosi sul 23-21 per gli avversari e lasciando gli stabiesi con l’amaro in bocca. Tanti  errori, molto nervosismo e un gioco poco costante che spesso si concentra su uno – due giocatori nonostante l’alta mole tecnica del gruppo giallo-blu hanno segnato la seconda sconfitta stagionale. 

 

Stando alle parole del  capitano Alminni si è trattata di “una partita dove nessuno di noi è riuscito a dare il meglio di sé , sia tecnicamente sia come atteggiamento. È stata una sconfitta che non ci aspettavamo ed ha lasciato in ognuno di noi un mix di rabbia e delusione. Come squadra abbiamo parlato andando ad analizzare le cose che vanno e soprattutto quelle che non funzionano per trovare il giusto modo di risolverle. “

 

 La speranza di una risalita e di un cambio di rotta nello scontro successivo e casalingo, con la pari punta dell’Alberti  si  è infranta sul risultato di 3-1 . Dopo un eccellente e brillante primo set,  con adrenalina e spettacolo da alta categoria, i leoni di casa Stabia devono però  cedere il passo agli avversari in quella che sembrava una lotta per la sopravvivenza piuttosto che una semplice gara d’andata. Che la squadra ci sia, viva e presente, non c’è dubbio. Ciò che si nota da fuori è solo un calo mentale in alcuni momenti topici. 

 

Le ragazze dell’Istituto San Marco Stabia hanno invece aperto l’anno nuovo in attivo con un 3-2 tra le mura del Marigliano e facendo bottino pieno sulle ischi tane in trasferta.  “Dopo un lungo periodo di pausa siamo ritornate in campo guadagnando una vittoria di 2 punti, ma come sempre facciamo fatica ad entrare subito in partita e questa volta ci è costato il primo set. “ confessa la schiacciatrice Di Martino. “Abbiamo sbagliato troppo e ,durante i set successivi,troppe volte abbiamo permesso che il nostro gioco si omologasse ai loro ritmi e spesso da parte nostra  entusiasmo e grinta sono venuti meno. Nonostante ciò è stata una prestazione importante che ci ha permesso di arrivare al tie-break, momento che,per quanto possa essere faticoso, permette di mettere a dura prova e in discussione non solo la fisicità ma anche la mentalità della squadra. Noi, forse,proprio ora ne avevamo bisogno. Per questo inizio anno ritengo sia fondamentale allenare anche la pazienza, a volte più importante  dell’intelligenza stessa, per guardare e pensare ad ogni squadra indistintamente dal posto che occupa in classifica. “ 

 

A distanza di una settimana il gruppo giallo blu scende in campo tra le mura di casa e ruba 3 punti all’Ischia Volley assestandosi al quarto posto.  La centrale Petrucci commenta così l’incontro :” In un momento particolare del campionato la squadra si è unita nella consapevolezza che da adesso in poi non sono più concessi errori o regali. Ci siamo prese in casa 3 punti meritati contro le ischitane, giocando in maniera ordinata,decisa e concisa. Qualche errore nostro al terzo set si poteva evitare. Per il resto bene perché la partita l’abbiamo condotta e decisa noi,sotto la firma del nostro libero,Savarese. Ci aspetta una settimana di preparazione in toto per quello che sarà Domenica,fuori casa,uno degli incontri più difficili del campionato. “ 

 

A macinare punti e successi ci pensa l’open misto ormai solo al comando della classifica e ancora imbattuto. Il capitano Di Lieto spiega che : “Un’avventura è bella quando tra le difficoltà c’è un sorriso. Per molti di noi è difficile allenarsi a tempo pieno e questo crea difficoltà nell’amalgama, nell’automatismo di meccanismi che il mister vorrebbe perfetti. Eppure in questo gruppo c’è un fattore vincente : basta un sorriso per capire che tutto è perfettibile, ma divertendosi con l’impegno di arrivare alle finali nazionali,nostro Unico Obiettivo.”

 

Intanto proseguono i campionati giovanili di under 14 e under 16 femminile, accompagnati adesso dalle seconde divisioni e dall’under 13, sia maschile che femminile. Come a scuola, alla fine di questo primo quadrimestre possiamo  sbilanciarci su un 7 pieno ammettendo che l’alunna VBS si impegna ma può certamente fare di più.

 

Commenti

Commenti